Gli ultimi anni

1970

E' in scena per l’ultima volta nel ’70 a Brescia, al Teatro Grande, nei panni di uno dei suoi adorati personaggi romantici, il Paolo della Francesca da Rimini: da quel momento continuerà a calcare idealmente le tavole del palcoscenico, vivrà sempre il contatto quotidiano con la grande musica, ma senza più esibirsi in pubblico e dedicherà molte delle sue energie ai suoi allievi, numerosi e in carriera.

1987

Un gruppo di appassionati d’opera fonda a Brescia il Circolo Lirico Giacinto Prandelli, che rimarrà operativo fino al 1993:fra i giovani e allora sconosciuti  cantanti che si sono esibiti, vi è il mezzosoprano Sonia Ganassi, ora celebre interprete rossiniana.

2004

A cura della  Azzali Editori di Parma viene pubblicato “Del recitar cantando” di Cornelia Pelletta, una ricca e documentata biografia del tenore corredata da  un CD inedito  con le migliori romanze, scelte personalmente dal tenore stesso.

Il libro viene presentato al Museo del Teatro La Scala, al Ridotto del teatro Regio di Parma e al Ridotto del teatro Grande di Brescia. In occasione della presentazione del libro a Brescia, il Sindaco della città Paolo Corsini gli conferisce la Vittoria Alata, il massimo riconoscimento cittadino alla carriera.

2010

Il 14 giugno 2010 il tenore Giacinto Prandelli si spegne nella sua casa di Milano all'età di 96 anni.